newsRomanziere, saggista, vignettista e musicista: arriva Sardelli

Romanziere, saggista, vignettista e musicista: arriva Sardelli

Personaggio eclettico e irriverente, artista “multitask”, studioso – fra i massimi al mondo – della vita e delle opere di Antonio Vivaldi, Federico Maria Sardelli è in grado di esprimersi molto egregiamente con la penna (da leggere il suo ultimo romanzo per Sellerio dal titolo “L’affare Vivaldi”), con gli strumenti da disegno (è un noto fumettista e vignettista, ma è particolarmente versato anche nel ritratto e nell’acquaforte), con la bacchetta di direttore (ha fondato l’ensemble “Modo Antiquo” e ha diretto orchestre come il Gewandhaus di Lipsia, la Kammerakademia Potsdam, il Maggio Musicale Fiorentino…) e con il flauto, il suo strumento. Figlio di una terra dove la satira pungente ed il “ruzzare” (scherzare, in livornese) fanno parte del Dna della gente, ma soprattutto figlio di Marc Sardelli (noto maestro disegnatore, ritrattista e pittore), Federico Maria approda per la prima volta alla OTO in veste di direttore. Nel prossimo appuntamento della stagione sinfonica del Comunale di Vicenza, in programma mercoledì 10 febbraio, Sardelli guida l’Orchestra del Teatro Olimpico in un itinerario musicale dal titolo “Genesi della Sinfonia”. Si parte dalla quinta della serie “Hamburg” per archi e basso continuo di Bach figlio (Carl Philipp Emanuel), ci si addentra nel mondo sinfonico di Joseph Martin Kraus (il “Mozart svedese”) e si arriva al capolinea con la Prima Sinfonia di Beethoven, che debuttò a Vienna nel 1800. Un proposta affatto banale – come certamente non lo è Sardelli – e “alternativa” che promette al pubblico un concerto ricco di interessanti scoperte.
Pubblicato in news