News

Articles by: oto_admin
Archivi del Blog
L’Orchestra del Teatro Olimpico sarà nelle prossime settimane lo “strumento” a disposizione di tre laureandi in direzione d’orchestra – sono Riccardo Fiscato, Emanuele Bizzarri e Marco Pangrazzi, della classe del maestro Giancarlo Andretta – che dal 23 al 25 novembre a Villa San Fermo di Lonigo saranno impegnati nelle prove finali del loro cursus accademico. Il programma d’esame prevede l’esecuzione di lavori per orchestra di Mozart, Mendelssohn, Webern e Strauss. Grazie ad una collaborazione fra il Conservatorio “Pedrollo” di Vicenza e la OTO, l’Orchestra sarà il “banco di prova” di altri allievi del corso di direzione nei mesi di febbraio e giugno 2017.
Pubblicato in news
Per chi ha superato una certa età muoversi di sera con la propria auto, magari con il brutto tempo, può causare qualche disagio. E poi c’è chi l’auto non l’ha mai guidata o ha deciso di non usarla proprio più… Ciò non significa dover rinunciare ad uscire di casa per partecipare ad una bella stagione di musica in compagnia dell’Orchestra del Teatro Olimpico. Anche per la stagione 2016/17 la OTO, in collaborazione con l’Assessorato alla Comunità e alle Famiglie del Comune di Vicenza, organizza il servizio condiviso di navetta riservato agli abbonati residenti in città che hanno superato i 70 anni. Comodo, sicuro (il pulmino arriva sotto casa e raggiunge il piazzale del teatro) ed economico (è richiesta una quota di partecipazione di soli 30 Euro per tutti i sei concerti in cartellone), il servizio di andata e ritorno per il Teatro Comunale è a disposizione di chiunque ne faccia richiesta alla segreteria della OTO telefonando al numero 0444 326598 o inviando una mail a segreteria@orchestraolimpico.it
Pubblicato in news
Qual è il potere di un suono e quale il senso di una Stagione concertistica? Un racconto, una riflessione e i concerti delle nuove stagioni al Teatro Comunale di Vicenza in questo numero di MusiCare.

Leggi il numero www.orchestraolimpicovicenza.it/rivista/musicare/
Pubblicato in news
Trentatrè anni il prossimo novembre, Di Giovannantonio è abruzzese di Pescara, città dove si è diplomato con il massimo dei voti e la lode nella classe di Giancarlo De Frenza. Poi il perfezionamento con Petru Iuga alla Hochschule für Musik und darstellende Kunst di Mannheim e le lezioni con altri importanti docenti di livello internazionale come Božo Paradžik, Duncan McTier, Enrico Fagone e Catalin Rotaru. Prima di approdare alla OTO, Francesco ha maturato varie esperienze in formazioni tedesche, russe e italiane. Ora il grande salto all’Orchestra di Padova e del Veneto (una delle 14 Istituzioni Concertistico Orchestrali presenti nel territorio nazionale), dove è chiamato alla grande responsabilità di prendere il posto del maestro Ubaldo Fioravanti che – per un fortunato caso del destino – lo ha seguito in veste di tutor nelle ultime due stagioni passate fra le fila della OTO. Sappiamo che Francesco ha tutte le carte in regola per fare grandi cose anche a Padova. Non ci resta che fargli le nostre congratulazioni ed augurargli buon lavoro.
Pubblicato in news
L’orchestra del Teatro Olimpico indice audizioni per il ruolo di Violino. Possono iscriversi alle audizioni tutti coloro che, di età compresa fra i 18 e i 30 anni, abbiano conseguito il diploma decennale (vecchio ordinamento) o la laurea triennale (nuovo ordinamento) o titoli superiori. La domanda di ammissione deve essere presentata entro il 15 settembre 2016.

Bando e modulo di iscrizione: http://www.orchestraolimpicovicenza.it/bandi/
Pubblicato in news
Giunto alla IX edizione, il Gran Concerto del 31 dicembre al Teatro Comunale è ormai entrato a far parte delle belle tradizioni di Vicenza. Quest’anno la OTO sarà diretta dal maestro Carlos Spierer e la serata sarà impreziosita dalla voce tenorile del cantante messicano Dante Alcalá. Figlio d’arte (il padre Leon è stato per 30 anni “spalla” dei Berliner), Carlos Spierer è nato in Svezia ma è cresciuto a Berlino. Dopo gli studi musicali negli Stati Uniti (in violino) e in Germania per la direzione d’orchestra, si è perfezionato – fra gli altri – con Leonard Bernstein. In 25 anni di attività Spierer ha diretto importanti formazioni orchestrali in tutta Europa, nelle Americhe e in Asia. Messicano di Guadalajara, il tenore Dante Alcalá ha debuttato nel 2000 e da allora ha affrontato con successo, nei teatri di tutto il mondo, sia il repertorio operistico che quello sacro. Il programma della serata comprende alcune celebri arie d’opera di Donizetti (Don Pasquale), Verdi (Rigoletto e Traviata) e Puccini (Turandot), brani tratti da musical, l’ouverture dallo “Schiaccianoci” di Čajkovskij e gli immancabili valzer e polke che fanno parte della migliore tradizione di fine anno. Dopo il concerto, la serata si chiuderà – poco dopo la mezzanotte – con un brindisi beneaugurante nel foyer del Teatro Comunale.

I biglietti sono già disponibili presso il botteghino del Teatro Comunale ed anche online, attraverso il sito www.tcvi.it.

Pubblicato in news
Lo spartito che non può mancare in libreria, qualche riflessione sullo spirito di suonare in orchestra, l’ironia di sir András Schiff e, naturalmente, i cartelloni estivi e delle prossime Stagioni al Comunale di Vicenza.

Leggi il numero www.orchestraolimpicovicenza.it/rivista/musicare/
Pubblicato in news
La OTO conferma l’impostazione delle ultime edizioni, visto anche il crescente entusiasmo con il quale l’orchestra è seguita dal pubblico: nella scorsa stagione gli spettatori sono stati quasi 6 mila. Con il maestro Alexander Lonquich impegnato nel ruolo di direttore principale per la terza stagione consecutiva, la OTO sarà protagonista di 6 concerti al Teatro Comunale di Vicenza nei quali saranno proposti alcuni capisaldi della grande epoca classica e romantica con, in aggiunta, qualche sguardo in avanti (ai vari Stravinskij, Prokof’ev, Poulenc, Mahler e Debussy) ed uno solo indietro (a Carl Philipp Emanuel Bach). La OTO sarà inoltre protagonista del tradizionale Concerto di San Silvestro al Teatro Comunale. Per la speciale serata fuori abbonamento l’orchestra sarà diretta da Carlos Spierer con la partecipazione del tenore messicano Dante Alcalà. Il programma completo è consultabile sulle pagine del sito.
Pubblicato in news
Mercoledì 27 aprile è calato il sipario sulla stagione sinfonica del Teatro Comunale di Vicenza che ha visto la OTO protagonista di 6 concerti, più il tradizionale evento della notte di San Silvestro. L’Orchestra del Teatro Olimpico è stata impegnata in altri 5 concerti fuori stagione, 4 dei quali realizzati in altre città del Veneto. L’intera attività è stata seguita da 8 mila spettatori ai quali sono da aggiungere centinaia di studenti di Vicenza e Provincia che hanno partecipato al progetto “AporteAperte”.
Mentre è quasi del tutto definito il cartellone della prossima stagione al Comunale di Vicenza, che sarà presentato fra qualche settimana insieme all’intera programmazione del Teatro (prosa, danza e musica), la bella notizia è che anche quest’estate i giovani maestri d’orchestra della OTO saranno protagonisti dei “Notturni Palladiani” nel cortile di Palazzo Barbarano del Palladio Museum in collaborazione con Palladio Museum il CISA Andrea Palladio.
A giorni il programma definitivo della rassegna.
Pubblicato in news
Il direttore principale della OTO, Alexander Lonquich, ha riservato al pubblico una bella sorpresa, in occasione del concerto di chiusura della stagione 2015/16 in programma mercoledì 27 aprile.
Contrariamente a quanto previsto nel programma generale, la serata si apre con Egmont, ouverture in fa minore op. 84 che Beethoven compose nel 1810 per una ripresa teatrale dell’omonimo dramma storico di Goethe. Poi tutto come da copione, con la Sinfonia n. 4 in la maggiore “Italiana” di Mendelssohn, che Lonquich propone nella poco eseguita versione del 1834 che rispetto a quella di solito suonata nelle sale da concerto presenta ampie modifiche che si estendono fino alla stesura dei temi e agli equilibri formali.
Nella seconda parte il Brahms giovanile del primo Concerto per pianoforte e orchestra, con la parte solistica affidata al pianista Andrea Lucchesini.
Pubblicato in news
Non c’è dubbio che quello di lunedì 4 aprile sia l’evento più atteso della stagione sinfonica 2015/16 del Teatro Comunale di Vicenza. Lo è per il programma accattivante, sapientemente distribuito da Alexander Lonquich fra la seconda metà dell’Ottocento e i primi del Novecento intorno all’asse musicale Germania (Wagner e Strauss) e Francia (Debussy e Ravel).
Lo è perché il Comunale di Vicenza ha ospitato rarissimamente, nella sua breve vita, grandi formazioni sinfoniche. Lo è, infine, per l’inedito “gemellaggio” fra due ensemble – Orchestra Giovanile Italiana e Orchestra del Teatro Olimpico – che rappresentano l’eccellenza dell’alta formazione musicale italiana: l’una – la OGI – che può vantare una lunga e gloriosa tradizione, l’altra – la OTO – che seppur partita da poco ha già offerto ottimi risultati.
Insomma, lunedì 4 aprile saliranno sul palco del Teatro Comunale i migliori strumentisti italiani “under 30”; in altre parole, la “meglio Gioventù” musicale del nostro Paese, frutto del talento, dello studio e della passione di giovani musicisti provenienti da ogni parte d’Italia, ma anche dell’impegno di un corpo docente di altissimo livello.
Sarà un’entusiasmante festa della musica!
Pubblicato in news
A Vicenza non capita tutti i giorni di veder schierati su un palcoscenico 80 musicisti che formano una grande orchestra sinfonica. E non capita tutti i giorni di poter ascoltare esaltanti poemi sinfonici come il “Don Juan” di Richard Strauss o “La Valse” di Ravel.
Accadrà tutto lunedì 4 aprile in occasione del “gemellaggio” musicale fra la nostra Orchestra del Teatro Olimpico e l’Orchestra Giovanile Italiana, emanazione dei corsi di alto perfezionamento istituiti presso la Fondazione Scuola di Musica di Fiesole.
Grazie alla disponibilità del maestro Lonquich, che dirige il concerto, i ragazzi delle scuole di Vicenza e Provincia – accompagnati dai loro insegnanti e, se lo vorranno, anche dai genitori – hanno la possibilità di assistere ad alcuni momenti delle prove di questo “concertone” nella sala grande del Teatro Comunale dalle ore 17 di lunedì 4 aprile e per la durata di circa un’ora.
Stessa opportunità viene offerta – sempre nell’ambito del progetto “AporteAperte” – martedì 26 aprile, ancora al Teatro Comunale, ma questa volta in orario mattutino (alle ore 10).
Gli incontri saranno preceduti da una breve presentazione delle musiche in programma.
Per i ragazzi e i genitori la quota di partecipazione è di Euro 3. Gli insegnanti accompagnatori entrano gratuitamente.
Per adesioni e ulteriori informazioni ci si può rivolgere alla segreteria della OTO in orario d’ufficio (0444 326598) oppure inviare una mail all’indirizzo segreteria@orchestraolimpico.it

Scoprite il progetto www.orchestraolimpicovicenza.it/aporteaperte
Pubblicato in news
Artisti di ieri, di oggi e di domani, maestri di vita e allievi di musica, concertisti internazionali ed eccellenze italiane: questo ed altro nell’ultimo numero di MusiCare.

Leggi il numero www.orchestraolimpicovicenza.it/rivista/musicare/
Pubblicato in news
Giornate molto intense per la prima esperienza di Federico Maria Sardelli con la OTO. Dopo le sessioni di lavoro a Villa San Fermo di Lonigo, martedì 9 febbraio alle ore 18 il musicista livornese sarà alla Libreria Galla di Piazza Castello a Vicenza per presentare al pubblico il suo romanzo dal titolo “L’affare Vivaldi” (Sellerio) che qualche mese fa si è aggiudicato il Premio Comisso 2015 per la narrativa.
Con interi capitoli che si tingono di “giallo”, il libro ripercorre le vicende di alcuni importanti manoscritti del “Prete rosso” misteriosamente spariti subito dopo la sua morte. Finalmente il loro ritrovamento, avvenuto negli anni ’20 del Novecento, darà nuova luce all’intera opera vivaldiana, della quale peraltro Sardelli è uno dei massimi esperti al mondo. L’incontro è ad ingresso libero e sarà moderato dal critico musicale Cesare Galla.
Pubblicato in news
Personaggio eclettico e irriverente, artista “multitask”, studioso – fra i massimi al mondo – della vita e delle opere di Antonio Vivaldi, Federico Maria Sardelli è in grado di esprimersi molto egregiamente con la penna (da leggere il suo ultimo romanzo per Sellerio dal titolo “L’affare Vivaldi”), con gli strumenti da disegno (è un noto fumettista e vignettista, ma è particolarmente versato anche nel ritratto e nell’acquaforte), con la bacchetta di direttore (ha fondato l’ensemble “Modo Antiquo” e ha diretto orchestre come il Gewandhaus di Lipsia, la Kammerakademia Potsdam, il Maggio Musicale Fiorentino…) e con il flauto, il suo strumento. Figlio di una terra dove la satira pungente ed il “ruzzare” (scherzare, in livornese) fanno parte del Dna della gente, ma soprattutto figlio di Marc Sardelli (noto maestro disegnatore, ritrattista e pittore), Federico Maria approda per la prima volta alla OTO in veste di direttore. Nel prossimo appuntamento della stagione sinfonica del Comunale di Vicenza, in programma mercoledì 10 febbraio, Sardelli guida l’Orchestra del Teatro Olimpico in un itinerario musicale dal titolo “Genesi della Sinfonia”. Si parte dalla quinta della serie “Hamburg” per archi e basso continuo di Bach figlio (Carl Philipp Emanuel), ci si addentra nel mondo sinfonico di Joseph Martin Kraus (il “Mozart svedese”) e si arriva al capolinea con la Prima Sinfonia di Beethoven, che debuttò a Vienna nel 1800. Un proposta affatto banale – come certamente non lo è Sardelli – e “alternativa” che promette al pubblico un concerto ricco di interessanti scoperte.
Pubblicato in news